PRO LOCO TRICESIMO

Benvenuto nel sito web della "Pro - Loco di Tricesimo"

Storia

Il primo nucleo abitativo di Tricesimo sorge presumibilmente in localita' borgo Sant Antonio, dove recentemente venne rinvenuto il selciato di una strada romana. Inoltre vi e' anche una lapide trovata durante i lavori di scavo in Adorgnano, che dista esattamente trenta miglia da Aquileia: da qui il nome di Tricesimo, (ad tricensimum lapidem). Il primo documento in cui si cita la nostra cittadina e' sicuramente Itinerarium Antonini Augusti di Antonino Pio Imperatore, che risale al terzo secolo d.C. e' di capitale importanza, poiche' sul suo tracciato partendo da Aquileia menziona Concordia, Tricesimo, Zuglio, su fino a Wilten in Rezia, il Tirolo odierno. Da allora al 1139 non ci sono notizie che riguardano Tricesimo e si deve giungere a questo 1139, durante il governo patriarcale di Aquileia, perche' si avesse notizia di Tricesimo, e della sua pieve matrice con vasta giurisdizione ed ininterrotta serie di pievani, il primo dei quali fu Artuico di Reichenbach, di evidente provenienza teutonica.Tricesimo sorse sulle prime colline moreniche dopo la vasta pianura, in posizione strategica . Per questo il Patriarca di Aquileia, Gregorio decise di dotare il sito di una salda costruzione che sorge sul piu' alto colle, dietro alla chiesa di Tricesimo. Si susseguirono poi Asquino e Candido dei Signori per conto del Patriarca Ottobono dei Razzi, Vernazio di Cucanea, Enrico II di Gorizia, il Patriarca Pagano della Torre, i conti di Prampero ed altri. Nel 1420 tutta la Patria del Friuli passava sotto il dominio della Repubblica Veneta e questa concedeva il castello al conte Tristano di Savorgnan. Nel 1500 la famiglia di Prampero riebbe il feudo, il castello e da questa, nel 1524, passo' alla famiglia di Montegnacco che lo tenne per ben 103 anni, dal 1524 al 1627, favorendo letterati, artisti e scienziati. Infine nel 1627 il Doge di Venezia diede il feudo di Tricesimo a Nicolo' dei Valentinis, Capitano del Luogotenente della Patria del Friuli. Con i conti Valentinis si chiude la storia del castello di Tricesimo. In data 8 maggio 1994, coronando una aspirazione da lungo coltivata come Comune d’Europa, Tricesimo si gemella con Mittersill, cittadina del Salisburghese (Austria) con cui da tempo intrattiene rapporti di amicizia

Photo Gallery

EVENTI ORGANIZZATI

Stagione Autunnale 2015

Stagione 2015 Scarica il PDF

Teatro Ganzini Tricesimo (UD)

Siti Amici

Pro Loco e le Associazioni

Sportello ' Qui Enel '

Sportello ' Qui Enel ' c/o PRO LOCO TRICESIMO - Ufficio I.A.T. (Piazza Verdi, 12)

Questa iniziativa e' mirata a fornire ai circa 30.000 abitanti del comune di Tricesimo e dei comuni limitrofi la possibilita' di poter svolgere presso lo sportello tutte le operazioni relative al loro contratto di elettricita' , senza doversi rivolgere alla sede provinciale. In particolare , i cittadini rivolgendosi agli operatori della PRO LOCO TRICESIMO - Ufficio I.A.T. potranno ottenere i servizi QuiEnel: aprire, modificare o disdire il contratto anche di utenze situate in Comuni diversi da Tricesimo, comunicare la lettura del contatore, dimostrare il pagamento della bolletta, domiciliare il pagamento delle bollette su conto corrente bancario o su carta di credito, verificare la situazione dei propri consumi e pagamenti. In tutte queste operazioni, i cittadini saranno assistiti da personale qualificato, appositamente formato da Enel Distribuzione. ' Enel Distribuzione e' lieta di aver avviato oggi un servizio cosi' importante all' interno degli uffici I.A.T. del Comune di Tricesimo, che rappresenta un importante tappa del programma Enel in Comune e conferma la volonta' della Societa', di essere ancora piu' vicina alle esigenze dei clienti e di stringere rapporti di sempre maggior collaborazione e fiducia con gli enti istituzionali presenti sul territorio ' .

Contattaci

Utilizza il form qui sotto per scrivere alla Pro Loco per qualsiasi richiesta , informazione o evento.

Pro Loco Tricesimo

Piazza Verdi 12/a 33019 Tricesimo (UD)

iattricesimo@libero.it

0432880643